lunedì 13 gennaio 2014

FRIGHT NIGHT 2: NEW BLOOD la recensione di The Horror Geek Francesco


dopo il saltino la recensione del nostro Horror Geek Francesco...


SEGUICI SU FACEBOOK 

SEGUICI SU TWITTER  
FRIGHT NIGHT 2 : NEW BLOOD (2013)
“…Già , HA DELLE CHIAPPE E DELLE TETTE DA URLO…”
Scommetto che molti di voi non sapessero dell’‘esistenza di questo film ovvero il sequel del FRIGHT NIGHT (AMMAZZAVAMPIRI) del 2011 con Colin Farrel e Tony  Colett e non “L’AMMAZZAVAMPIRI 2” del 1988, sequel del film del 1985 e vero cult…(NOSTALGIA).

Ebbene si  sebbene FRIGHT NIGHT del 2011 non avesse fatto faville al botteghino e nemmeno tra le critiche e tanto meno tra i fans dell’horror la 20 Centuty Fox ha pensato di girarne un sequel destinato esclusivamente al mercato home video (qui uscito il 28 Dicembre su itunes).
Ma attenzione perché io non parlerei di sequel, qui la trama è COMPLETAMENTE  diversa, forse lo potremmo chiamare REBOOT ma insomma mi trovo un po in imbarazzo, 

dell’originale ha solo i tre protagonisti e cioè Charlie Brewster (qui interpretato da Will Payne), Peter Vincent (Sean Power) e l’amico cretino e ficomane Evil (Chris Waller). Attori nuovi nuova trama (anche se in realtà segue la struttura del primo) , nuova location la tetra Romania e nuova super Cattiva la Dracula femmina numero uno, la Contessa dracula Gerri Dandridge qui interpretata dalla sexy topolona e sempre lesbica e cattiva Jaime Murray.
Ebbene si niente Conte MASCHIO Dracula ma la leggenda vuole che la nostra Contessa Dracula per avere il suo UPGRADE (rimanere vampira e viaggiare alla luce del giorno) debba trovare una vergine nata sotto una luna piena a mezzanotte…eh? What?si capito bene…per questo rimarrà a cercarla per molto tempo fino a quando non si imbatterà nel nostro Brewster che per l’appunto sarà in erasmus in Romania con la sua ragazza e il suo amico Evil. 
Il fato vuole che anche il famoso conduttore del reality  FRIGHT NIGHT, Peter Vincent , sia in Romania per girare alcuni LOST FOOTAGE (attuale ragazzi attuale)  nei molti castelli vampireschi. 
Geek..niente di che. Se non altro è un buon prodotto che sulla carta non gli avrei dato 2 lire …se non per la bella Murray, già vista nuda e lesbica in “dexter” e “Spartacus”. Il regista prova più tecniche di ripresa e di racconto, fa l’occhiolino ai lost footage alla paranormal activity, e fumetizza il racconto e la storia della vampira, non manca di splatter per ricordare il vecchio franchise , e se la trama non  brilla di originalità è anche vero che narrativamente è divertente e abbastanza coerente.  

Se non per Brewster che rimane il quasi bravo ragazzo e per l’amico Evil che sembra Doraimon da quanto ha la testa grossa, qui il personaggio di Vincent , ristrutturato tatuato e palestrato tra una drink e strip club rumeni, è alquanto inutile e assente. Qualche nudo (femminile, non sia mai di vedere altro), un po di budella, tanto CGI e qualche battuta ad affetto.
Io lo consiglio…perché non offende i vecchi fans (se non per  i nomi non ha altro in paragone) …e magari potrebbe soddisfare chi è rimasto deluso o annoiato dal film precedente del 2011. E’ anche vero che i prodotti diretti all’Home video hanno visto robaccia peggiore di questo.
Francesco Falciani

Posta un commento