lunedì 9 dicembre 2013

OLDBOY diretto da Spike Lee con Josh Brolin ecco la Recensione di 'horror geek' Francesco

ecco fresca fresca la recensione del nostro 'horror geek' Francesco per 'Oldboy' diretto da Spike Lee...

SEGUICI SU FACEBOOK    
SEGUICI SU TWITTER   
 
“OH BOY”…”OLDBOY” 2013
“JOSEPH, STAI ATTENTO ALLA TESTA”

Il regista Culto di un tempo Spike Lee (Malcom X, Jungle Fever) è colui che ha portato al cinema questo ennesimo rifacimento americano chiamato …”Oh Boy”…anzi no “OLDBOY”.
Joe Ducett è praticamente uno schifo d’uomo una vera testa di cazzo con la famiglia e un super mega alcolizzato dipendente da Vodka, un collezionista di nemici direi io, come dimostra la lista che lui farà nei 20 anni di sequestro chiuso in una stanza . Rapimento ad un opera di una figura appartenente al suo pessimo passato e ora intenta alla vendetta. Vendetta che lo porterà una volta rilasciato ad una scoperta e un finale shock!

Ed è ancora la VENDETTA il tema del film, qui come lo era per il film originale del 2003 di Chan-wook Park. Opera centrale tra altri due titoli “Mr. Vendetta” e “Lady Vendetta” , anche se la vendetta “del Martello” è sicuramente la più riuscita e la più discussa. Kult assoluto tra appassionati , intoccabile per molti. In realtà il sottoscritto lo ha visto troppi anni fa, ed una volta sola. Non lo ricordo bene ma so che è un genere quello asiatico, in questo caso Sud Coreano, che non mi appassiona troppo, e ad essere sincero io ho amato più “LADY VENDETTA”.


Aggiungo, e qui mi odierete, che alcuni dei remake americani sono sopra mille punti gli originali asiatici…uno su tutti? “THE RING”… ottomila spanne sopra “THE RINGU”…e provate a dire no!!! L’originale sembra la parodia tratta da SCARY MOVIE 3.
Tornando al film di LEE, tante carte erano buone, tra le tante l’attore il Bravo Josh Brolin. Niente da dire anche perché ci mostra la parte piu interessante e applaudita del film, il suo “Popò”…che signori e signore merita un APPLAUSE doppio… anche Elisabeth Olsen (sorella minore delle gemelline Olsen, e prossima a GODZILLA) ci da del suo nel bene e nel male. Nel bene perché nuda (per gli amanti del CANDY EYE, tetta mencia e fianco) nel male perché lei è forse al top nella classifica delle stronzate del film. Infatti è a lei che va il premo “faccia da RANATAN”  per le battute più cretine e il personaggio più assurdo.

 
Una “Holy Care”  e cioè una crocerossina che imbattutasi “per caso” in Brolin lo accompagnerà  (senza manco pensarci) alla ricerca del cattivo che lo ha rinchiuso, qui interpretato da Shartlo Copley (District 9), ignara di farne parte lei stessa.
 Il problema del film è che scimmiotta il film originale facendolo diventare una copia debole e soprattutto brutta. Anche nel film originale c’erano situazioni al limite, una su tutte il protagonista minuto di martello contro gruppi interi che vogliono fermarlo, e che cadranno come mosche sotto la sua furia. Al tempo sembrò e forse lo era una scena violenta e cult, ora è solo NOIA . Paradossalmente l’originale a suo modo era divertente. Ottima musica e ottimi usi del colore, qui neanche il sangue è colorato. Il che va bene…ma devi mantenere una linea costante, saltando in qua e la come successo qui si è solo fatto un grosso pasticcio, che non sa ne di ravioli cinesi ne di maccheroni cheese. Non si capisce bene, si vuole fare un film serio, ma diventa comico, si vuole fare un remake, ma sembra un Saturday night live a parodia, carina la regia ma poi alla fine i dialoghi ti spiazzano. Gli attori bravini, anche Samuel Jackson (qui custode della prigione), ma non così bravi da dire “CAZZO CHE PROVA”…
Si parla di un’ora di scene di violenza tagliate, ma si sa sono le famose leggende da salvataggio flop. Si da la colpa  a tante cose per salvare la faccia dopo che pubblico e critica ti hanno distrutto e dopo un incasso che non permetterà di ripagare neanche  i punti interrogativi apparsi alle battute della Olsen.


Forse c’erano più scene di nudo … nhaaa, se c’erano l’avrebbero sfruttate almeno in Europa (w l’apertura mentale). Più violenza? sul serio? Era già un film vietato R avrebbero attirato più amanti del genere. Secondo me il film era già brutto anche a chi lo aveva fatto, e rifarlo o tirarsi indietro era tardi.
Accorgimento da GEEK, Josh una volta incarcerato nel 1993 accende la tv e vede “Xena : la principessa guerriero”…peccato che la prima volta in tv di Xena sarà nel 1995…una svista o montaggio accelerato ?
Quel che rimane è un amaro…e il niente…che è tremendo quando esci da vedere un film…e quando pensi che l’unica cosa che ha salvato il prezzo del biglietto è il GLORIOSO Popò del protagonista, Popò inneggiante a dirti “Prima che tu capisca che ti hanno rubato i soldi…prendi questo e porta a casa”!

Francesco Falciani
 


 
Posta un commento